L'unico modo per immergersi nella vera atmosfera medievale di Venezia è perdersi totalmente nel labirinto di canali e vicoli stretti. E che sorpresa trovare così tanti bei posti senza un'anima in vista. Basta girare un angolo in un vicolo stretto e solitario che raggiungerà un vicolo cieco o un tesoro nascosto.

Punto doganale

Punta della Dogana separa il Canal Grande dal ancora più grande Canale della Giudecca. Questa era l'antica dogana dove ogni nave che entrava da Venezia da tutti gli angoli del globo si fermava per essere ispezionata e quindi autorizzata a scaricare il loro carico in città. Non lontano dal Museo Guggenheim, questo punto di riferimento storico è stato ora trasformato in una sede di mostre d'arte contemporanea. I vasti spazi e le originali pareti in mattoni rossi creano uno scenario intrigante per qualsiasi mostra. Sporgendosi verso il mare, questo punto offre le migliori vedute sulle aree importanti di Venezia come Piazza San Marco e l'isola di San Giorgio, nonché gli andirivieni del trafficato traffico d'acqua.

Miracolosa Santa Maria

La chiesa in marmo di Santa Maria dei Miracoli fu costruita per ospitare una statua lignea di Santa Maria al suo interno sereno e accogliente. Questa statua era ritenuta miracolosa dai veneziani e hanno quindi eretto una gemma in suo onore. La facciata è un intrinseco capolavoro rinascimentale che brilla in una giornata di sole, mentre l'interno è compatto e grazioso. L'altare è sollevato da una rampa di scale in marmo mentre il soffitto in legno dipinto è una vera meraviglia.

Dall'altra parte del canale di fronte alla chiesa c'è una piccola piazza caratteristica con case colorate, bar e ristoranti e alcuni negozi. Questo spazio aperto era in realtà la vista di una chiesa distrutta da Napoleone. Panchine e alberi ombrosi lo rendono un luogo ideale per riposarsi e osservare la gente.

The Hands Hotel

L'affascinante Palazzo Ca Sagredo sul Canal Grande non è solo un meraviglioso hotel ma anche un museo interessante. La scalinata di marmo che conduce al grande salone è un'incantevole opera d'arte. Tutte le sale del piano principale sono visitabili e sono tutte impreziosite da meravigliosi affreschi di famosi artisti veneziani. Ornati soffitti dorati e imponenti lampadari di Murano adornano tutte le stanze. Per fare un passo indietro nel tempo e sentire il vero spirito della maestosità e dello splendore della Venezia del 17 ° secolo, trascorri una notte al museo! O almeno un pasto o un drink sulla loro terrazza panoramica con vista sul caleidoscopio che è il Canal Grande.

Fai una passeggiata nel lato tranquillo

Cammina sul lungomare lasciando dietro di te il trambusto di Piazza San Marco e più avanti avrai meno turisti che incontrerai. Assicurati di fermarti e ammirare l'imponente ingresso dell'antico cantiere navale dell'Arsenale, con le sue imponenti torri e i suoi magici riflessi nel tranquillo canale. Questo è ciò che rimane di quella che era la parte più importante della città, il luogo in cui la repubblica costruì le navi da guerra utilizzate per stabilire un enorme e ricco impero commerciale. Continua ad esplorare la zona e ti imbatterai nell'autentica Venezia, fatta di gente del posto, mercati di frutta decorati con barche, case colorate e file di biancheria che svolazzano sopra le tue teste.

Dirigiti verso la basilica di San Pietro di Castello per trovare la più antica basilica di Venezia. Questa piccola isola è dove tutto ha cominciato ad essere la vista dei primi insediamenti della laguna. Questa fu la cattedrale principale di Venezia fino al 1807, quando questo ruolo fu assunto da St.Mark. Una delle rare aree erbose di Venezia con molti grandi alberi e panchine per rilassarsi e godersi il tranquillo canale e il fascino sereno della vera Venezia.

Venezia può essere ed è molto affollata, ma in realtà ci sono più aree fuori mano di quanto si possa immaginare e possono essere trovate senza molto sforzo. Butta via le guide e scoprirai la vera Serenissima!


Le 7 regole per vivere online | Rudy Bandiera | TEDxBologna - Giugno 2022