Dal giornale Observer della scorsa domenica:

La catena di hotel e resort Shangri-La afferma di aver aperto il suo primo hotel a sei stelle, il Barr Al Jissah Resort and Spa di Muscat. La One & Only Le Touessrok a Mauritius ha fatto la stessa affermazione quando è stata riaperta dopo una ristrutturazione di £ 32 milioni nel 2002, mentre il Burj Al Arab di Dubai è stato persino descritto dalla stampa come una proprietà a sette stelle.

Ma cosa significa tutto ciò? La risposta: assolutamente niente. Nessuna classifica ufficiale in nessun paese offre qualcosa di più alto di una valutazione a cinque stelle e, in alcuni paesi, tra cui la Francia, quattro stelle è il massimo assoluto, non importa quanto sia elegante la proprietà. E per il momento almeno, nessuna commissione di valutazione ha intenzione di aggiungere stelle extra.

"È l'ennesimo prodotto di una mente di marketing troppo zelante", afferma Paul McManus, capo dei Leading Hotels of the World, una collezione di 420 dei migliori luoghi in cui soggiornare. "Secondo me, gli hotel dovrebbero dimenticare di regalarsi un'altra stella e lasciare che le loro esibizioni parlino da sole."

Dato che non ci sono classificazioni ufficiali che si estendono oltre le cinque stelle, dovrebbe esserci una legislazione per impedire tali riconoscimenti auto-nominati?


Boccia: "L'alleanza con il Movimento Cinque Stelle può andare oltre la legislatura" - Agosto 2022